7 modi alternativi per spingere il tuo blog

come promuovere un blog


Ok, la base del blogging la conosci bene. E conosci bene anche la trafila necessaria per trovare nuovi link: creare contenuti di qualità, creare contenuti di qualità… e poi creare contenuti di qualità.

Scherzi a parte, questa è la struttura. Ma ci sono tanti modi per spingere il tuo blog, per portare luce ai tuoi articoli migliori e fare in modo che vengano letti, diffusi e linkati. Alcuni sono semplici, altri più impegnativi: scopriamoli insieme.

Cover social

Cosa hanno in comune i tuoi account Facebook e Google Plus? La foto del profilo e l’immagine di copertina. Ci sono delle regole più o meno ferree che regolano cosa puoi fare con queste immagini, ma nella didascalia hai massima libertà.

Usa questa didascalia per inserire un link verso il tuo blog. Senza esagerare e senza fare spam. E già che ci sei compila tutti i campi utili dei tuoi profili social con indirizzi e informazioni utili.

Click to Tweet

Questo tool ti permette di racchiudere un tweet in un link da inserire nel codice del post. Vai sull’applicazione, inserisci il testo che vuoi retweettare e includi l’url come un qualsiasi link testuale: al momento del click si aprirà la finestra del retweet.

Può essere usato in diversi modi, ma attento a non esagerare: rischi di trasformare il tuo articolo in qualcosa di illeggibile. Ecco l’indirizzo di Click To Tweet.

Visual quote

Una tendenza come quella dei visual quote, ovvero delle citazioni evidenziata da elementi grafici, dà vivacità al blog. E permette ai tuoi contenuti di raggiungere angoli social inesplorati.

Questa tecnica crea l’occasione per entrare nelle board di Pinterest, ma ti permette anche di avere a disposizione materiale visuale da condividere sui social.

E tu sai quanto siano utili le immagini su Facebook. Ecco i consigli di CrazyEgg per creare delle citazioni da condividere ovunque.

Preferisci dedicarti alle infografiche ma non hai le competenze necessarie? Il web è pieno di tool per creare infografiche da zero. Li trovi tutto in questo post di Moz.

Merchandising

Il caro, vecchio merchandising. Hai lavorato tanto sul logo del tuo blog: perché non pensi a una felpa o a una maglietta per portarlo in giro quando partecipi ai congressi?

Puoi anche pensare a qualche gadget, al classico cappello con visiera o alla penna usb da regalare ai clienti. E una serie di adesivi? I modi per trovare nuovi lettori offline non mancano.

Webinar gratuito

Organizzare un webinar non è facile, ma può dare ottimi risultati in termini di visibilità per il tuo blog. Questo perché stai dando qualcosa di utile (si presume) al tuo pubblico, ma anche perché puoi sfruttare il costo zero a tuo favore.

Come? Inventati un modo per vincolare il webinar a un’azione specifica, magari l’iscrizione alla newsletter o la condivisione di un articolo sui social. Non chiedere troppo, probabilmente non lo otterrai se nessuno conosce il tuo nome: una condivisione per un webinar gratuito è accettabile.

Ebook gratuito

Ultimo step, il più difficile. Quando metti a disposizione un e-book da scaricare gratuitamente stai dando una solida mano al tuo blog. Stai fidelizzando i lettori, e lo stai facendo nel modo giusto: se hai fatto un buon lavoro avrai più visite, più condivisioni e più link.

Ovviamente questo non è un dato certo, ma un investimento. E come ogni buon investimento c’è sempre il rischio che non frutti il risultato sperato. Il mio consiglio è semplice: non improvvisare, lavora bene e non lasciarti ingannare dalla parola “gratis”.

Molti pensano che la natura gratuita dell’ebook giuistifichi piccole e grandi mancanze. Questo è sbagliato: il tuo deve essere un prodotto di buona fattura, capace di catturare l’attenzione del lettore.

A proposito: vuoi renderlo virale? Usa Pay With a Tweet. In questo modo i lettori potranno scaricarlo solo dopo una condivisione sui social.

La tua opinione

Questa è lista è completa? No di certo: ci sono altri metodi per spingere un blog e raggiungere nuovi visitatori. Tu vuoi suggerirne qualcuno?

Articoli correlati

– Utility marketing: come fidelizzare il potenziale cliente tramite servizi di valore

– Scrivere per vendere: 8 trucchi per un copy vincente