Il guest blogging è una scelta vincente per il tuo brand

guest blogging


Molti professionisti vivono il guest blogging come una pura e semplice fonte di link. Una fonte da sfruttare all’infinito e, a volte, anche contro le più elementari regole di Google.

Non è difficile, infatti, incrociare blogger che pubblicano lo stesso post su blog differenti. Magari proponendo testi illeggibili e link di puro spam. Certo, ci sono molti guest blogger che propongono ottimi lavori. Ma c’e un concetto importante che spesso viene ignorato: il guest blogging va oltre il link al sito.

Il guest blogging è un modo infallibile per far viaggiare il tuo brand in rete. Accompagnato non solo dal nome o dal logo, ma anche da una pubblicità di tutto rispetto. Ovvero il tuo articolo. Quell’articolo che hai confezionato con cura certosina.

guest-post

Pubblicare un articolo di qualità sul tuo blog è un fatto positivo, soprattutto quando puoi sfruttare la forza dei social. Ma con il guest post il tuo nome viene letto da un pubblico nuovo, viene condiviso e ricondiviso in un ambiente completamente nuovo.

Ed è questo il punto chiave: non devi scrivere solo per il link (comunque importante) ma anche e soprattutto per dare valore al tuo brand, per dare prestigio al nome che le persone leggeranno alla fine di un post degno di essere condiviso, commentato e linkato.

Ovviamente per dare maggior valore al tuo guest blog, e di conseguenza al tuo brand, devi seguire delle regole. Per esempio…

  • Studia il blog che ti deve ospitare. Cerca di capire gli argomenti che ama trattare e quelli che portano maggior coinvolgimento dei lettori.
  • Presentati all’autore del blog con un’idea chiara, ascolta i consigli del proprietario, lavora in tandem per trovare un buon argomento.
  • Avvicinati allo stile usato nei post. Un blogger vuole mantenere la massima continuità stilistica tra gli articoli.
  • Occupati di tutto. Non lasciare niente al caso e non dare al proprietario dei compiti noiosi: prepara formattazione, immagini e link. E rileggi con cura il testo prima di consegnarlo.
  • Scrivi un articolo utile. Non riciclare vecchi post mai nati o comunicati stampa. Il tuo guest post deve essere un piccolo capolavoro.
  • Occupati anche dei commenti. Non abbandonare il proprietario del blog una volta pubblicato il post.

Infine il consiglio cardine: non fare il furbo. Non tentare di riproporre testi duplicati o link spammosi. I blogger hanno una marea di risorse per tutelarsi e una volta beccato hai chiuso.