Come migliorare le campagne Pay Per Click su Adwords? 5 metriche efficaci!



Se avete un account Google AdWords e gestite una campagna Pay Per Click per intercettare utenti target su motori di ricerca e siti partner, sapete che esistono parecchie metriche da tracciare e analizzare, e questo può facilmente confondere e gettare nel panico.

Per evitare di fare confusione è conveniente restringere il campo a una breve lista di metriche chiave che danno input significativi su quello che funziona e quello che non va nelle vostre campagne PPC.

Queste cinque metriche vi daranno la massima resa con la minima spesa. Non vi sto dicendo di ignorare tutte le altre metriche disponibili, ma se avete poco tempo a disposizione queste vi daranno un’ampia panoramica delle vostre performance, e tracciare queste cinque metriche nel corso del tempo vi fornirà una misurazione concreta del vostro successo.

1: Punteggio di qualità

Il Punteggio di Qualità è una misura di Google della rilevanza delle vostre keyword, usata per assicurare che gli utenti vedano annunci rilevanti con le loro ricerche.

I fattori che determinano il Punteggio di Qualità includono:

  • Il CTR della keyword e il suo annuncio corrispondente
  • La rilevanza della keyword e dell’annuncio per la query di ricerca
  • La rilevanza della keyword al suo gruppo di annunci
  • Il CTR degli URL mostrati nel gruppo di annunci
  • La qualità della landing page

E’ importante mantenere buoni Punteggi di Qualità perché Google li usa per determinare il ranking degli annunci tanto quanto l’ammontare del costo per click. Anche se pensate di aver rifinito tutti i dettagli riguardo la ricerca di keyword, la struttura della campagna e l’ottimizzazione del testo dell’annuncio, una media bassa dei Punteggi di Qualità è un segnale che state perdendo qualche pezzo per strada.

2: Click-Through Rate

Tutti i maggiori esperti in ambito PPC affermano che la metrica a cui prestano più attenzione quando analizzano i loro account di AdWords è  il Click-through rate.

Il CTR è importante per diverse ragioni, tra cui:

  • E’ uno dei fattori più importanti per determinare i vostri Quality Scores
  • Segnala se i vostri annunci sono rilevanti per gli utenti oppure no

CTR bassi sono la prova che le vostre keyword o il vostro annuncio (o entrambi) necessitano di un miglioramento.

Vi state chiedendo qual’è il CTR medio di un annuncio? Il 2% secondo quanto affermato da un dipendente Adwords, quindi se siete sopra questa percentuale con la vostra campagna PPC allora siete messi bene.

3: Tasso di Conversione

Il tasso di conversione è un’altra risposta comune degli esperti riguardo le metriche PPC e vi dice quante persone tra quelle che hanno cliccato sugli annunci sponsorizzati, hanno poi completato l’azione desiderata sulla vostra landing page, a prescindere se la call to action è un acquisto, un’iscrizione, o la compilazione di un form.

Il tasso di conversione è importante quanto il Click-through rate – di certo non vorrete pagare per tonnellate di click e visite se nemmeno una parte di questo traffico generato termina con un’azione significativa. Un alto tasso di conversione significa che i soldi che spendete per i click ritornano come profitti (è quello che chiamiamo ROI, cioè ritorno sull’investimento).

4: Costo Per Conversione

Questo è l’indicatore che segna il successo o il fallimento di una campagna. In altre parole, se dovete pagare di più per acquisire un nuovo cliente rispetto a quello che realmente vale per il vostro business, allora la vostra campagna sta fallendo: non dovete attendervi un ritorno sull’investimento.

5: Spesa inutile

La spesa inutile è una misura di quanti soldi state sprecando pagando per click che non convertono. In altre parole, è un ROI killer. Affidarsi a keyword che non convertono è uno spreco del vostro budget per il marketing.

Il modo migliore per ridurre questo rischio è attraverso un uso intelligente delle keyword a corrispondenza inversa. Tali keyword vi consentono di filtrare il traffico che è irrilevante per il vostro business e che non genera conversioni. Inserendo nella campagna una keyword a corrispondenza inverta, prevenite l’apparizione dei vostri annunci per query di ricerca che contengono quella keyword.

E voi state usando queste metriche per misurare le performance delle vostre campagne PPC? Quali altre metriche trovate particolarmente utili?

Avete la percezione che non stiate utilizzando al meglio google adwords, o che magari la vostra campagna abbia grossi margini di miglioramento? Non perdete tempo e soldi, affidatevi ai professionisti di Secret Key, agenzia con oltre 10 anni di esperienza nella gestione di campagne ad alto rendimento su Google Adwords.

Grazie alla nostra competenza faremo un check up completo e porteremo la vostra campagna Pay Per Click ai massimi livelli di performance!

Fonte: Hubspot